IL DUOMO DI SIENA

La visita con gli sconti

    BIGLIETTO cumulativo 'OPA SI PASS'
Ingresso a tutte le sedi dell'Opera del Duomo di Siena con 3 giorni di validità, con un risparmio di circa la metà del costo totale dei singoli ingressi:
    12 € dal 1 marzo al 31 ottobre,
    8 € dal 7 gennaio al 28 febbraio, e dal 1° nov. al 24 dic.,
    10 € dal 26 dicembre al 6 gennaio,
    Comprende Cattedrale (incluso Libreria Piccolomini), Battistero, Cripta, Museo dell'Opera, Facciatone panoramico e Oratorio di S.Bernardino con il suo Museo d'Arte Sacra (quest'ultimo solo su appuntamento nel periodo invernale), ed escluso il percorso Porta del Cielo.
    E' possibile comprendere, al costo di 30 €, la visita guidata al sottotetto della Cattedrale (Porta del Cielo), al costo tutto compreso di 20 euro dal 1° marzo al 31 ottobre, o di 15 euro dal 26 dicembre al 6 gennaio.
    Si acquista presso qualsiasi biglietteria dell'Opera del Duomo.

   BIGLIETTO 'SIA estate' (Siena Itinerari d'Arte estivo, 15 marzo - 31 ottobre)
Ingresso ai principali musei senesi al costo di 17 €, con 7 giorni di validità.
Oltre ad includere alcuni ingressi del complesso del Duomo (Battistero, Museo dell'Opera e Facciatone, Oratorio di San Bernardino e Museo Diocesano di Arte Sacra), comprende anche Santa Maria della Scala (il più antico spedale italiano, oggi complesso museale), Museo Civico nel Palazzo Pubblico, Chiesa di Sant'Agostino.

   BIGLIETTO 'SIA inverno' (Siena Itinerari d'Arte invernale, 1° novembre - 14 marzo)
Ingresso ai principali musei senesi al costo di 14 €, con 7 giorni di validità: Battistero, Museo dell'Opera e Facciatone, Complesso Museale di Santa Maria della Scala e Museo Civico nel Palazzo Pubblico.

La Cattedrale di Siena

    Il Duomo di Siena é una delle meraviglie del romanico-gotico italiano.
    La facciata, di Giovanni Pisano, é luminosa, solare, maestosa, ricca di particolari.
    L' interno é uno spettacolare gioco di ombre, tra gli archi imponenti e la miriade di opere realizzate da Bernini, Donatello, Michelangelo e Pinturicchio.
    L'esterno (il giorno) e l'interno (la notte) sono legati dallo stupendo rosone gotico di Duccio di Buoninsegna e dalle strisce alternate di marmo bianco e marmo verde, un motivo architettonico tipico della Toscana.

IL PAVIMENTO SCOPERTO

    L'elemento più particolare della Cattedrale é il pavimento a commesso marmoreo, un esempio unico nel suo genere. Le scene più belle, quelle vicine all'altare, rimangono coperte per gran parte dell'anno e possono essere ammirate solo tra fine agosto e fine ottobre, con la scopertura del pavimento.
    L'impresa decorativa interessa 1.300 metri quadri e durò oltre 400 anni, dal XIV al XVIII secolo, durante i quali furono realizzate 56 scene.
    Inizialmente il lavoro fu basato sulla semplicità, ma col passare del tempo si affinò fino a realizzare scene come vere e proprie opere pittoriche, che rappresentano l'evolversi della filosofia umana: si parte dalla saggezza alchemica di Ermete Trismegisto, per passare alla mitologia greco-romana, quindi alle scene bibliche, per arrivare alla Verità Assoluta rappresentata da Dio.
    Le bozze dei disegni più complessi sono conservati nella Pinacoteca di Siena.

LA PORTA DEL CIELO

    Dal 1° marzo al 6 gennaio è possibile percorrere un camminamento nel sottotetto in cui per secoli nessuno è potuto accedere, se non le maestranze addette alla manutenzione.
    L'itinerario porta ad ammirare suggestive viste panoramiche dentro e fuori la cattedrale, affacciarsi alle multicolori vetrate con vista del pavimento dall'alto, percorrere il ballatoio della cupola dal quale ammirare la vetrata di Duccio da Buoninsegna, uscire sul terrazzino che si affaccia su Piazza del Duomo, vedere gli schizzi realizzati sui muri dagli architetti che si sono succeduti, ammirare le capriate che sorreggono il soffitto ed il curioso sistema di regimazione delle acque piovane.
    La visita guidata (prenotazione obbligatoria 0577-286300) ha un costo di 15 euro a persona. Vietato l'accesso con zaini o borse pesanti (e non c'é servizio guardaroba); sconsigliato a cardiopatici e sofferenti di vertigini; consigliato l'uso di scarpe sportive.

LA LIBRERIA PICCOLOMINI

    Nella navata sinistra della Cattedrale, si apre una porta che conduce nella libreria Piccolomini: fu costruita per raccogliere il ricco patrimonio librario del papa senese Pio II, ma non fu mai destinata a questo scopo ed oggi conserva preziosi antifonari miniati.
    Accanto all'ingresso si può ammirare l'altare Piccolomini, con 4 statue di Michelangelo.

IL QUADRATO MAGICO

    Una curiosità: all'esterno, sul lato sinistro, la straordinaria presenza di un Quadrato Magico del SATOR: cinque misteriose parole che si ripetono se vengono lette nelle diverse direzioni, che secondo alcuni sono collegate ai Cavalieri Templari.

I MARMI COLORATI

    La straordinaria bellezza della Cattedrale di Siena è legata alla disponibilità nella zona di pietre pregiate, come il marmi della Montagnola Senese, dal bianco arabescato al giallo oro, oltre a marmo verde, marmo persichino, alabastro e travertino, inserite nell'inventario del patrimonio minerario della regione Toscana.

Il Facciatone panoramico

    Il Facciatone offre un affascinante panorama sulla città di Siena.
    Doveva essere la facciata del Duomo Nuovo, la cui costruzione fu iniziata nel 1339 per realizzare una Cattedrale più grande di quella della rivale Firenze e di tutta la cristianità, ma i lavori furono sospesi pochi anni dopo a causa della peste, della mancanza di fondi e di gravi errori statici.
    Altre testimonianze dell'opera incompiuta si trovano nella piazza: nel lastricato in pietra scura si notano aree in marmo bianco, che rappresentano le fondamenta su cui era previsto l'innalzamento dei pilastri della navata sinistra.
    Per accedere al Facciatone bisogna entrare nel Museo dell'Opera (biglietto unico).

Il Museo dell'Opera Metropolitana

    Il Museo dell'Opera di Siena, istituito nel 1869, ha sede negli ambienti ricavati dalla chiusura delle prime tre campate della navata destra del cosiddetto 'Duomo Nuovo', rimasto incompiuto.

    L'opera più famosa è la straordinaria 'Maestà' di Duccio di Buoninsegna, capolavoro dell'arte pittorica senese, di fronte alla quale si rimane senza fiato. Conserva inoltre la straordinaria raccolta di sculture in marmo di Giovanni Pisano, le sculture lignee di Jacopo della Quercia e Francesco di Valdambrino, e opere di Ambrogio Lorenzetti, Domenico Beccafumi e Sano di Pietro.

    Dal Museo si accede al Facciatone, con panorama su tutta la città (biglietto unico).

Il Battistero di Siena

    Il Battistero di San Giovanni é la Chiesa Battesimale della città di Siena e si trova sotto il coro della Cattedrale.

    L'esterno é decorato con figure animali, testimonianza di un antico rapporto psichico tra uomo e animale.

    L'interno conserva al centro la splendida Fonte Battesimale, massima espressione della scultura italiana del Rinascimento, realizzata dai grandi Donatello, Jacopo della Quercia, Lorenzo Ghiberti e Giovanni di Turino, tra il 1417 ed il 1431.
    Le volte affrescate sono del Quattrocento, opere del Vecchietta, Pietro degli Orioli e Benvenuto di Giovanni.

La Cripta, scoperta nel 1999

    La Cripta del Duomo di Siena fu una scoperta strabiliante: nel 1999, durante dei lavori di ristrutturazione, é venuta alla luce una stanza con 180 mq di affreschi del 1200, riempita di detriti e chiusa nel 1300.
    L'ambiente é piccolo, ma ne vale la pena: i colori intatti ed i soggetti originali fanno della cripta una importante testimonianza della vita artistica senese, che ha consentito di aggiungere importanti tasselli alla storia dell'arte medievale.
    L'entrata alla cripta si trova sulla scalinata che porta in Piazza del Duomo, dove cascò Santa Caterina da Siena.

Oratorio di S.Bernardino e Museo d'Arte Sacra

    L'Oratorio di San Bernardino si affaccia sulla bella Piazza di San Francesco, un grande complesso monumentale dominata dalla basilica che conserva le ostie miracolose ed abbellita da chiostri oggi animati dagli studenti dei dipartimenti di economia dell' Università di Siena.

    Il Museo offre una panoramica della produzione pittorica degli artisti senesi a partire dal XIV secolo in quanto ospita il Museo Diocesiano di Arte Sacra.

    Si inizia con opere di Pietro e Ambrogio Lorenzetti (tra cui la 'Madonna del Latte') e di Lorenzo di Pietro detto il Vecchietta, quindi si passa al Cinque-Seicento con Domenico Beccafumi, Sodoma, Riccio e Ventura Salimbeni, fino ad arrivare al Seicento più maturo con Rutilio Manenti e Bernardino Mei.

Informazioni turistiche

ORARI
    Ultimo ingresso mezz'ora prima l'orario di chiusura dei Musei

    Cattedrale (compreso Porta del Cielo e Libreria Piccolomini), Museo dell'Opera (compreso Panorama dal Facciatone), Cripta, Battistero
    1 marzo - 2 novembre 10:30 - 19:00 / Cattedrale Festivi 13:30 - 18:00
    3 novembre - 28 febbraio 10:30 - 17:30 / Cattedrale Festivi 13:30 - 17:30
    26 dicembre - 6 gennaio 10:30 - 19:00 / Cattedrale Festivi 13:30 - 17:30
    Periodo Scopertura Pavimento Cattedrale Festivi 9:30 - 18:00
    Apertura Domenicale Cattedrale solo per il mese di Marzo 13:30 - 17:30.
    Nel mese di luglio la Cattedrale chiude alle ore 19:00.

    Oratorio San Bernardino e Museo Diocesano Arte Sacra
    1 marzo - 2 novembre 13:30 - 19:00
    3 novembre - 28 febbraio solo su prenotazione


COSTO INGRESSI
    Gratis under 11   

    Tutto compreso (incluso Porta del Cielo):       20 € (dal 1° marzo al 31 ottobre)
      15 € (dal 26 dicembre al 6 gennaio)
    Tutto compreso (escluso Porta del Cielo:       12 € (dal 1° marzo al 31 ottobre)
      10 € (dal 26 dicembre al 6 gennaio)
       8 € (dal 7 gennaio al 28 febbraio, e dal 1° nov al 24 dic.)
    Duomo (ingresso libero) + Libreria Piccolomini: 2 € (1 nov - 24 dic, 7 gen - 28 feb)
    Duomo + Libreria Piccolomini: 4 € ( 1° marzo - 17 agosto, 28-31 ottobre, 25 dic - 6 gen)
    Duomo con scopertura pavimento + Libreria Piccolomini: 7 € (da 18 ago a 27 ott)
    Porta del Cielo: 15 € (compreso Duomo e Libreria Piccolomini)
    Museo dell'Opera + Facciatone: 7 €,
    Cripta: 6 € (8 € in caso di evento espositivo straordinario)
    Battistero: 4 €
    Oratorio di San Bernardino + Museo di Arte Sacra: 3 € (chiuso dal 3 nov al 28 feb)


RECAPITI

    www.operaduomo.siena.it
    www.museisenesi.org

Aggiornato ottobre 2015. Orari e costi possono aver subito variazioni


© Copyright 2007-2016 Fabio Gori