LA VITA DI MICHELANGELO
Carte, poesie, lettere e disegni autografi

              In mostra a Siena, 4 settembre - 14 novembre 2010

Michelangelo a Siena

    La mostra, singolare e raffinata, percorre tutta la vita di Michelangelo Buonarroti, soffermandosi sulla sua presenza ed il suo operato a Siena, e mettendo in evidenza la sua influenza sugli artisti senesi.

    Sono esposte rare carte autografe di Michelangelo (lettere, poesie, carte di cantiere e altri documenti) provenienti dall'Archivio Buonarroti, una collezione così ricca da rendere possibile un vero e proprio ritratto biografico.

L'Archivio Buonarroti

    Per comprendere appieno la portata di questa mostra, basti pensare che Michelangelo, a detta del Vasari, aveva bruciato prima di morire "gran numero di disegni, schizzi e cartoni fatti di man sua, acciò nessuno vedessi le fatiche durate da lui et i modi di tentare l'ingegno suo, per non apparire se non perfetto".
    Ecco spiegato il motivo per cui l'opera grafica di Michelangelo fu subito rara e ricercata, tanto che Leonardo, suo nipote ed erede, riuscì a comprare solo a caro prezzo un gruppo dei disegni di suo zio.
    I discendenti di Michelangelo Buonarroti continuarono a raccogliere e conservare i disegni dell'artista, fino a realizzare la più grande collezione del mondo di disegni autografi, con i suoi più di duecento fogli, conservati in Casa Buonarroti a Firenze, ed in questi giorni esposti a Siena.

Il percorso della mostra su Michelangelo

   "Questo patrimonio è tanto vario e cronologicamente completo da rendere possibile un ritratto biografico come quello che si propone questa mostra. Si prende l'avvio dalle prime lettere e dalle poesie della giovinezza per giungere alla corrispondenza estrema dell'artista, ormai quasi novantenne, con il prediletto nipote Leonardo, - spiega Pina Ragionieri -. Su questa falsariga si incontrano prove grafiche di alto impegno, come i disegni, scelti qui con l'occhio fisso al risvolto biografico, siano essi di figura, o di progetto architettonico, o provenienti direttamente dai cantieri e dalle cave, come i famosi blocchi di marmo schizzati a beneficio degli scalpellini; o di fortificazione, rimandanti questi ultimi all'esperienza eroica ed effimera della seconda repubblica fiorentina, che trovò in Michelangelo un convinto e partecipe sostenitore. Si accoglie inoltre qualche esempio della fortuna del Maestro nei secoli: si accetta volentieri la gradevole mitologia ottocentesca del ritratto di Vittoria Colonna opera di Cesare Maccari, ma si tenta anche di fornire adeguata testimonianza visiva di opere perdute o, per motivi diversi, non presenti in mostra".

    L'esposizione rende omaggio anche al capolavoro delle 4 statue dei Santi Pietro, Paolo, Agostino e Gregorio, recentemente restaurate e realizzate da Michelangelo tra il 1501 ed il 1504 per le nicchie inferiori dell'altare Piccolomini della Cattedrale di Siena, che si trova proprio di fronte alla sede museale.
    Questa la storia: Michelangelo, nel 1501, quando si trasferì da Roma a Firenze, si fermò a Siena per accettare la commissione dal cardinale Francesco Todeschini Piccolomini, futuro papa Pio III; ed è proprio a Firenze che Michelangelo realizzò le statue, in contemporanea con la colossale statua del Davide.

    Saranno presenti inoltre uno splendido disegno di Giuliano da Sangallo, contenuto nel famoso Taccuino senese, che documenta l'aspetto dell'altare prima degli interventi michelangioleschi, e tre sculture di ambito senese che immergono in una suggestiva atmosfera proto-michelangiolesca: il San Vittore e il Bacco di Antonio Federighi, e l'opera di Cesare Maccari raffigurante Vittoria Colonna meditante un madrigale direttole da Michelangelo.

Informazioni turistiche

LUOGO
    Complesso Museale di Santa Maria della Scala
    (Piazza del Duomo, Siena)

ORARIO
    tutti i giorni, compreso festivi
    ingresso ore 10.30 - 17.30
    (visita fino alle 18.30).

COSTO INGRESSO
    6 €: intero
    3 €: ridotto (over 65, gruppi, convenzioni)
    0 €: under 6, disabili e accompagnatori,
    funzionari Ministero Pubblica Istruzione

INGRESSO ABBINATO
    Il biglietto della mostra dà diritto alla riduzione di euro 0,50 del biglietto di ingresso al Duomo di Siena, per vedere le 4 statue di Michelangelo nelle nicchie dell'altare Piccolomini (il Duomo si trova di fronte alla sede museale).

RECAPITI
    Museo Santa Maria della Scala (Siena)
    tel. 0577 / 224811 - 224835
    fax. 0577 / 224829
    infoscala@sms.comune.siena.it
    www.santamariadellascala.com

    Fondazione Casa Buonarroti (Firenze)
    Via Ghibellina 70 r
    tel. 055-241752
    www.casabuonarroti.it

ORGANIZZAZIONE
   Associazione Culturale Metamorfosi
   Vernice Progetti Culturali

MOSTRA A CURA DI
    Bardeschi Ciulich,
         nota studiosa della grafia michelangiolesca
    Pina Ragionieri,
         direttrice della Fondazione Casa Buonarrotil
    Gabriele Fattorini,
         consulente scientifico

MOSTRE IN CONTEMPORANEA
   Capolavori e restauri (fino al 6 gen)

Elenco delle opere in mostra

1) Manifattura di Cafaggiolo
Piatto con stemma della famiglia Buonarroti
metà del XVI secolo
maiolica, diametro cm 27,7
Firenze, Casa Buonarroti, inv. 79

2) Michelangelo
Lettera scritta in Roma al padre Ludovico in Firenze
1 luglio 1497
penna, mm.250×215
Firenze, Casa Buonarroti, AB, IV, 1

3) Michelangelo
Qua si fa elmj di chalicj e spade, sonetto
1497
penna, mm.145×170
Firenze, Casa Buonarroti, AB, XIII, 110

4) Scrittura privata tra il Cardinale di San Dionigi e Jacopo Gallo
27 agosto 1498
penna, mm. 297×225
Firenze, Casa Buonarroti, AB, II-III, n.1

5) Michelangelo
Dichiarazione preliminare al contratto d'opera per le statue dell'Altare Piccolomini e studio di gamba, con appunti di mano di Lodovico Buonarroti (recto); appunti di Lodovico Buonarroti e Buonarroto Buonarroti, studi di figura e annotazioni autografe (verso)
22 maggio 1501
penna, mm 288×220
Firenze, Casa Buonarroti, AB, II-III, n.3

6) Clausole del testamento del cardinale Francesco Piccolomini riguardanti Michelangelo
30 aprile 1503
penna, mm 277x?210
Firenze, Casa Buonarroti, AB, II-III, n.6

7) Giuliano da Sangallo
Taccuino senese
ultimo decennio sec. XV
Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati, ms. S.IV.8
c. 20 r, Prospetto dell'altare Piccolomini prima dell'intervento michelangiolesco

8 ) Plastificatore fiorentino di fine Quattrocento
Madonna col Bambino
terracotta dipinta, h. cm 59,5
Barontoli (Sovicille), chiesa di San Pietro

9) Antonio Federighi
San Vittore
1459
marmo, h. cm 183
Siena, Santa Maria della Scala (dalla Loggia della Mercanzia)

10) Antonio Federighi
Bacco
marmo, h. cm 51,7
Siena, Fondazione Monte dei Paschi di Siena

11) Pomponio Gaurico (Gauro 1481/82-Salerno? 1530)
De Sculptura
Florentiae 1504
Firenze, Casa Buonarroti, Biblioteca B.1968.R.

12) Michelangelo
Scrittura privata con i maestri cavatori di Carrara per la fornitura di marmi per la tomba di
Giulio II
10 dicembre 1505
penna, mm. 302×204
Firenze, Casa Buonarroti, AB, II-III, n.7

13) Michelangelo
Ricordo scritto in Roma
1508
penna, mm.295×210
Firenze, Casa Buonarroti, AB, I, 1

14) Michelangelo
Volto virile per la Volta Sistina
1509-1510
matita rossa, mm.125×142
Firenze, Casa Buonarroti, inv. 47 F

15) Artista del XIX secolo
Volta della Cappella Sistina (da Michelangelo)
ante 1865
cromolitografia, mm 460×1030
inserita sul piano di un tavolo coevo di manifattura toscana
Firenze, Casa Buonarroti, inv.619

16) Michelangelo
Lettera scritta in Roma al fratello Buonarroto in Firenze
18 settembre 1512
penna, mm.290×215
Firenze, Casa Buonarroti, AB, IV, 25

17) Francesco Vigorosi notaro della Camera Apostolica
Convenzione tra gli esecutori testamentari di Giulio II e Michelangelo
6 maggio 1513
penna, mm.296×442
Firenze, Casa Buonarroti, AB, II-III, n.10

18) Michelangelo
Scrittura privata con Bartolomeo di Giampagolo di Cagione da Torano, detto il Mancino, per fornitura di marmi della cava del Polvaccio
18 novembre 1516
penna, mm.314×430
Firenze, Casa Buonarroti, AB, II-III, n.33

19) Michelangelo
Ricordo scritto in Carrara e studio del prospetto laterale della tomba di Giulio II
21 gennaio 1517
penna, mm.317×223
Firenze, Casa Buonarroti, inv.69 A

20) Michelangelo
Studi per la facciata di San Lorenzo e per la tomba di Giulio II, con scritte autografe
1517
penna, mm.203×274
Firenze, Casa Buonarroti, inv.44 A

21) Michelangelo
Schizzi di blocchi di marmo con annotazioni autografe
1517
penna, matita rossa, mm.314×218
Firenze, Casa Buonarroti, AB, I, 82

22) Michelangelo
Lettera al cardinal Giulio de' Medici in Roma
1518
penna, mm.295×222
Firenze, Casa Buonarroti, AB, V, 17

23) Domenico Boninsegni
Biglietto a Michelangelo
[27 settembre 1520]
matita rossa, mm.112×138
Firenze, Casa Buonarroti, AB, VI, 113

24) Michelangelo
Avviso per il capomaestro Andrea Ferrucci da Fiesole
1524
matita rossa, mm.160×270
Firenze, Casa Buonarroti, AB, I, 38 verso

25) Michelangelo
Basi di pilastro per la Sagrestia Nuova con scritte autografe
1524
penna, matita rossa, mm 283×214
Firenze, Casa Buonarroti, inv. 10 A

26) Attribuito a Francesco Brina (Firenze 1540?-1586)
La Notte (da Michelangelo)
1575 circa
tavola, cm 50×65,5
Firenze, Casa Buonarroti, inv. Gallerie 1890, n.5413

27) Michelangelo
Profilo di cornicione per la Biblioteca Laurenziana con versi autografi
ante 1527
penna, mm 285×200
Firenze, Casa Buonarroti, AB, XIII, 157

28) Michelangelo
Progetto di fortificazione per una porta
1527
penna, acquerellature marroni, mm 279×376
Firenze, Casa Buonarroti, inv.21 A

29) Michelangelo
Studio di fortificazione per la Porta al Prato di Ognissanti
1529
matita rossa, penna, acquerellature marroni, mm 388×558
Firenze, Casa Buonarroti, inv. 14 A

30) Michelangelo
Lettera scritta in Venezia a Battista della Palla in Firenze
1529
penna, mm.320×220
Firenze, Casa Buonarroti, AB, V, 58

31) Michelangelo
Studio per una figura virile
matita rossa, mm.235×82
Firenze, Casa Buonarroti, inv.62 F

32) Attribuito a Francesco Brina (Firenze 1540?-1586)
Leda (da Michelangelo)
1575 circa
tavola, cm.50×60,5
Firenze, Casa Buonarroti, inv. Gallerie 1890, n.5412

33) Michelangelo
Lettera scritta in Roma a Tommaso Cavalieri in Roma
1 gennaio 1533
penna, mm.290×220
Firenze, Casa Buonarroti, AB, V, 62

34) Giulio Clovio (Grizane 1498-Roma 1578)
Il ratto di Ganimede (da Michelangelo)
1538 circa
tempera su pergamena, mm 340×235
Firenze, Casa Buonarroti, inv. Gallerie 1890, n. 3516

35) Artista del XVI secolo
Il sogno (da Michelangelo)
tavola, cm 69×56
Firenze, Casa Buonarroti, inv. Gallerie 1890, n. 5411

36) Michelangelo
Non so se s'è la desiata luce, sonetto [1533]
1542-1546
penna, mm.285×200
Firenze, Casa Buonarroti, AB, XIII, 129

37) Breve di Paolo III
1 settembre 1535
penna, mm.278×410
Firenze, Casa Buonarroti, AB, II-III, 88

38) Michelangelo
Studi di cavalli
1535-1540
matita nera, tracce di matita rossa, mm 402×257
Firenze, Casa Buonarroti, inv. 22 F

39) Motu proprio di Paolo III
[dicembre] 1542
penna, mm.294×444
Firenze, Casa Buonarroti, AB, II-III, n.24

40) Rime della Diva Vettoria Colonna,
Venezia 1542
volume a stampa, cm.14,7×9,5
Firenze, Casa Buonarroti, Biblioteca, F.T. 2

41) Artista della fine del XVI secolo
Ritratto di Vittoria Colonna
tavola, cm.58×42,5
Firenze, Casa Buonarroti, inv.696

42) Cesare Maccari
Vittoria Colonna, Marchesa di Pescara, meditante un madrigale direttole da Michelangelo
1868
tela, cm. 137X105
Siena, Fondazione Biringucci

43) Felice Giani (San Sebastiano Curone 1758 - Roma 1823)
La Madonna del Silenzio (da Michelangelo)
1810 circa
penna e acquerellature marroni, mm 275×212
Firenze, Casa Buonarroti, inv. 537

44) Michelangelo
Non pur d'argento o d'oro, madrigale per Vittoria Colonna
1544-1546
penna, mm.222×160
Firenze, Casa Buonarroti, AB, XIII, 50

45) Artista della seconda metà del XVI secolo,
Pace con la Pietà e Dio Padre
bronzo e tracce di smalto, altezza cm.17
Firenze, Casa Buonarroti, inv.646

46) Michelangelo
Se dal cor lieto divien bello il volto, madrigale
1544 circa
penna, mm.255×183
Firenze, Casa Buonarroti, AB, XIII, 46

47) Michelangelo
Quattro epitaffi in onore di Cecchino Bracci inviati a Luigi del Riccio
1544
penna, mm.216×230
Firenze, Casa Buonarroti, AB, XIII, 33

48) Artista della seconda metà del XVI secolo
Studio dalla tomba di Cecchino Bracci
matita nera, inchiostro, mm.292×200
Firenze, Casa Buonarroti, inv.533

49) Antonio Salamanca (Milano 1500 circa-Roma 1562)
Tomba di Giulio II in San Pietro in Vincoli a Roma
1554
bulino, mm.480×390
Firenze, Casa Buonarroti, Biblioteca, A.458a.R.G.F., n.38

50) Ascanio Condivi (Ripatransone 1524/25-1574)
Vita di Michelagnolo Buonarroti
Roma 1553
Firenze, Casa Buonarroti, Biblioteca, B.737.R.

51) Incisore del XVI secolo
Cortile di Palazzo Farnese a Roma
1560
bulino, mm.400×515
Firenze, Casa Buonarroti, Biblioteca, A.458a.R.G.F., n.36

52) Etienne Dupérac (Parigi 1525 circa-1604)
Alzato di San Pietro a Roma
1569 circa
bulino, mm.405×510
Firenze, Casa Buonarroti, Biblioteca, A.458a.R.G.F., n.43

53) Cosimo I de' Medici (Firenze 1519-1574)
Lettera scritta in Livorno a Michelangelo in Roma
26 ottobre 1559
penna, mm.290×220
Firenze, Casa Buonarroti, AB, VII, 221

54) Caterina de' Medici (Firenze 1519-Blois 1589)
Lettera scritta in Blois a Michelangelo in Roma
14 novembre 1559
penna, mm.348×243
Firenze, Casa Buonarroti, AB, VII, 139

55) Leone Leoni (Arezzo 1509-Milano 1590)
Lettera scritta in Milano a Michelangelo in Roma
14 marzo 1561
penna, mm.330×210
Firenze, Casa Buonarroti, AB, IX, 460

56) Leone Leoni (Arezzo 1509-Milano 1590)
Medaglia di Michelangelo
1561
piombo, diametro mm.63
Firenze, Casa Buonarroti, inv. 611

57) Michelangelo
Lettera scritta in Roma al nipote Leonardo in Firenze
28 dicembre 1563
penna, mm.295×215
Firenze, Casa Buonarroti, AB, IV, 182

58) Etienne Dupérac (Parigi 1525 circa-1604)
Il Campidoglio a Roma
bulino, mm.422×565
Firenze, Casa Buonarroti, Biblioteca, A.458a.R.G.F., n.72

59) Benedetto Varchi (Firenze 1502-Montevarchi 1565)
Orazione funerale
Firenze 1564
Firenze, Casa Buonarroti, Biblioteca, B.1526.R.

60) Giorgio Vasari (Arezzo 1511-Firenze 1574)
Le Vite de' più eccellenti Pittori, Scultori, e Architettori
Fiorenza 1568, vol.III
Firenze, Casa Buonarroti, Biblioteca, B.2901, R

61) Attribuito a Marcello Venusti (Como 1512/15-Roma 1579)
Ritratto di Michelangelo
post 1535
tela, cm.36×27
Firenze, Casa Buonarroti, inv.188

© Copyright 2010 Fabio Gori