FESTE DI CARNEVALE 2017
a Siena e dintorni


Carnevale di città e Carnevale di campagna

    In Italia le più note feste di Carnevale sono una ventina (Venezia, Cento, Ivrea, Viareggio...), ma sono molti i piccoli borghi ad avere il proprio Carnevale.
    L'agriturismo è l'occasione per avvicinarsi a questo Carnevale minore, ma che riserva delle piacevoli sorprese perché è più spontaneo e meno condizionato da finalità turistiche: un'occasione per partecipare ad una festa genuina ed andare alla scoperta di antiche tradizioni e curiosità gastronomiche.
    Inoltre, tutte le feste di carnevale a Siena e nei borghi della provincia sono ad ingresso libero.

    C'è infatti un forte legame tra carnevale e campagna: fin dall'antichità, la feste invernali erano un modo di propiziare la rinascita della vegetazione e quindi i futuri raccolti, ed al tempo stesso celebrare la morte dell' oscurità e del passato.
    Il cristianesimo ha poi trasformato il carnevale in un periodo di digiuno e di riflessione, in preparazione della Pasqua: la parola Carnevale deriverebbe proprio da "carnem levare", cioè "togliere la carne".
    In seguito il Carnevale diventò il periodo che precede il digiuno, durante il quale tutti si possono abbandonare agli eccessi: da qui gli 'scherzi di carnevale', le bande di ragazzi che si tirano sfere di carta imbevute d'acqua (sostituite dai coriandoli), la sfilata dei nobili su carrozze decorate (ecco l'origine dei carri allegorici) ed il ribaltamento dei ruoli con l'uso della maschera, dove il contadino poteva essere un re ed appagare il suo desiderio di riscatto.

I Carnevali di Siena

    I carnevali di contrada
    Sono 17 i carnevali che si festeggiano a Siena, perchè ogni contrada organizza il proprio carnevale: un'occasione per immergersi nello spirito tutto particolare di questa città.
    Il pomeriggio è dedicato ai bambini con giostre, giochi, spettacoli di magia; la sera agli adulti, con veglioni, musica dal vivo e spettacoli. Da non perdere gli incontri enogastronomici, come la tradizionale 'cenciata' nella contrada della Chiocciola.

    In Piazza il Campo
    Il martedì grasso la città si ritrova tutta insieme in Piazza del Campo, territorio neutrale che, con la sua forma a conchiglia, accoglie la popolazione di fronte al Palazzo Comunale e si trasforma in un grande teatro all'aperto dove tutti sono protagonisti (ingesso libero).

    Febbraio al Museo
    Per tutto il mese di febbraio, iniziative per famiglie e visite guidate alle attrazioni di Siena, anche gratuite. Programma completo alla pagina Siena Eventi.

Il Carnevale di Asciano

    Le vie del piccolo borgo di Asciano, al centro delle Crete Senesi, sono percorse nelle domeniche di Carnevale da carri allegorici e trenini per bambini (ingresso libero, 12, 19 e 26 febbraio 2017, dalle ore 12).
    Nel primo carro allegorico siede Meio, un personaggio tra la fantasia e la realtà vissuto ad Asciano alla fine del 1600 e famoso per la sua arguzia ed allegria.
    Il culmine del carnevale è il "testamento di Meio", un testo satirico che mette alla berlina le persone più in vista del paese, e subito dopo Meio viene bruciato con il funerale del Carnevale.
    Ognuno può trovare il proprio divertimento:
- piazza Garibaldi, l'inferno;
- corso Matteotti, il purgatorio;
- piazza della Basilica, il paradiso dei bambini (animazioni e gonfiabili).
    Il Carnevale di Asciano è anche l'occasione per assaggiare i prodotti tipici delle Crete Senesi: il tartufo bianco, il pecorino, il miele e le immancabili frittelle, che coronano il gusto di una festa paesana veramente genuina.

Il Carnevale di Bettolle

    Nel pomeriggio di domenica , dalle ore 15:00 (ingresso libero), ultimo scampolo di carnevale nel centro storico di Bettolle, piccolo centro della Valdichiana, con una sfilata di maschere e premiazione della più bella (iscrizione gratuita). Ospite d'onore è Pandoro, maschera simbolo del Carnevale di Bettolle, istituito nel 1927.
    Un pomeriggio da trascorrere all'aria aperta e in allegria per i piccoli e grandi in compagnia della musica, dei dolci di carnevale e dei giochi, dando ampio spazio alla fantasia e ai colori delle maschere. Schiume vietate.
    La giornata è organizzata dalla Pro Loco di Bettolle in collaborazione con i cinque quartieri cittadini (Casato, Caselle, Ceppa, Montemaggio, Poggio).

Il Carnevale di Buonconvento

    L'ultima domenica di Carnevale, (ore 15:30-19), nel centro storico di Buonconvento, è possibile partecipare alla vivace sfilata di carnevale con numerosi carri e carretti realizzati dai gruppi di cittadini del borgo, dai quali bambini ed adulti dispensano coriandoli a volontà, accompagnati da una banda musicale e seguiti da maschere e costumi di carnevale di ogni tipo (ingresso libero). Un'altra festa di carnevale si svolge il martedì grasso, sempre di pomeriggio.
    Buonconvento è un'antica città medievale ai margini delle Crete Senesi, dove è possibile visitare due piccoli ma graziosi musei dal sapore antico: il Museo della Mezzadria ed il Museo d'Arte Sacra della Val d'Arbia.

Il Carnevale di Casole d'Elsa

    La festa si svolge nel pomeriggio dell'ultima domenica di carnevale (ore 15-19), in Piazza del Comune, con musica, balli, animazioni e giochi (ingresso libero). In caso di pioggia, l'animazione si svolge in un luogo coperto.
    Casole d'Elsa è un piccolo ma vivace paesino situato a mezz'ora d'auto da Siena ed arroccato su un'irta collinetta, raggiungibile con ascensori dal parcheggio sotostante. Da vedere la Rocca Senese (sede di mostre d'arte temporanee) ed il Museo Civico Archeologico (che raccoglie tra l'altro i reperti etruschi rinvenuti nella zona).

Il Carnevale di Colle Val d'Elsa

    L'ultima domenica di carnevale, si svolge "Colle Maschere" (ingresso libero).
    Si inizia alle ore 15:00 con una sfilata di carri che parte dall'Agrestone e si dirige verso Piazza Arnolfo, nella parte bassa della città. Alle 15:30 la festa entra nel vivo con musica, karaoke e attività di animazione nelle piazze cittadine (P.za Arnolfo, P.za dell'Unità dei Popoli, P.za Sant'Agostino e P.za Bartolomeo Scala).
    C'é anche un mercatino con giocattoli e artigianato, ed uno spazio per la merenda con vin brulè, cioccolata, the, infusi e dolci. Da non dimenticare il concorso fotografico dedicato alla giornata, gratuito ed aperto a tutti.
    Colle Val d'Elsa è un grazioso borgo medievale, noto per essere il principale centro di produzione del cristallo italiano.

Il Carnevale di Monteriggioni

    Il martedì grasso (ore 16:30-19:30), presso il centro monumentale di Badia Isola, antica Abbazia dell'anno 1000, va in scena un piacevole canevale con giochi, laboratori, balli di gruppo e tanto altro divertimento per bambini (ingresso libero).
    Nel vicino borgo di Monteriggioni, un borgo medievale fortificato, dove è possibile percorrere alcuni tratti delle mura e visitare il museo delle armature.

Il Carnevale di Monteroni d'Arbia

    É un Carnevale indicato per i bambini e ragazzini in quanto si svolge nel parco pubblico (ingresso libero) i pomeriggi dell'ultimo fine settimana di carnevale. Il parco è grande, ben delimitato, attrezzato con giochi per bambini e c'è anche un laghetto con anatre e cigni (l'antica vasca che alimentava il vecchio Mulino, oggi tasformato in museo).
    Il Carnevale è cresciuto nel corso degli anni grazie alla partecipazione della cittadinanza, che prepara dolci e specialità gastronomiche locali, che vengono distribuiti negli stand gastronomici allestiti nel parco. La serata di domenica si conclude in genere con un piccolo spettacolo di fuochi d'artificio.
    Monteroni d'Arbia è un tranquillo centro abitato ai margini delle Crete Senesi, sviluppato attorno al mulino fortificato e poi alla tabaccaia.

Il Carnevale di Murlo

    L'ultima domenica di carnevale ed il martedì grasso , si svolge a Vescovado di Murlo un carnevale con carri e maschere (ingresso libero), organizzato dalle associazioni locali (Arci, ProLoco, Misericordia, Pubblica Assistenza, Murlo Cultura, ASD Vescovado).
    Ad un paio di chilometri si trova il Castello di Murlo, un piccolo borgo medievale rimasto intatto e circondato da un territorio di straordinaria bellezza.

Il Carnevale di San Gimignano

    Nelle 4 domeniche di Carnevale 5, 12, 19, 26 febbraio 2017 (ingresso libero), a partire dalle ore 15:30, si può assistere alla ben organizzata festa del carnevale di San Gimignano, con una sfilata di carri allegorici che si snoda tra le famose torri.
    San Gimignano è infatti una delle città medievali meglio conservate d'Italia, con le numerose torri ed il castello, dal quale si gode un bel panorama, e ricco di negozi di souvenir e di prodotti tipici locali, meta irriunciabile di una escursione da Siena di almeno mezza giornata.

Carnevale di Foiano della Chiana

    In 40 minuti di auto si può raggiungere da Siena uno dei più antichi carnevali d'Italia, tra le mura di una graziosa cittadina sorta su una collinetta che si affaccia sulla Valdichiana (provincia di Arezzo). É un Carnevale piccolo ma ben organizzato, con servizio navetta tra il paese e l'ampio parcheggio presso l'Outlet, grandi carri allegorici, trenini per bambini e un concorso fotografico amatoriale.
    Le sfilate sono in programma nelle 5 domeniche di carnevale: 5, 12, 19, 26 febbraio e 5 marzo 2017, dalle ore 12:00. L'ultima domenica c'è la rificolonata, il testamento e la cremazione di Re Giocondo, un fantoccio gigante di cencio e paglia.
    Ingresso corso mascherato: 8 € intero, 4 € ridotto (6-12 anni), gratis chi è in costume. Ingresso libero al "Carnevale dei Bambini" in Piazza Garibaldi.

Carnevale alle Terme

    Se il Carnevale è periodo di eccessi, è forse l'occasione per sperimentare bagni termali notturni, Tradizionali anche i bagni notturni nelle vasche termali naturali e nei numerosi stabilimenti termali convenzionati con il nostro Agriturismo:
    - Rapolano Terme, con fenomeni termali natruali unici al mondo, e due stabilimenti termali
    - Bagni di Petriolo, con le terme libere a 20 minuti a Siena ed il vicino stabilimento termale, immersi in un ambiente di stupefacente bellezza.
    - Bagno Vignoni, il borgo con la vasca medievale in piazza, con diversi stabilimenti termali e le vasche del Parco dei Mulini.


Le informazioni riportate possono aver subito variazioni

© Copyright 2009-2015 Fabio Gori