IL MUSEO DELLE BICCHERNE

          Ingresso libero

Le Tavolette di Biccherna

    Nell'Archivio di Stato di Siena è esposta l'intera collezione, unica del suo genere, delle Tavolette di Biccherna: 105 tavole di legno dipinte dal 13° al 18° secolo, preziosa testimonianza di "arte minore" che abbraccia sei secoli di storia.
    Sono le copertine dei registri contabili dell'Ufficio della Biccherna, che amministrava le pubbliche entrate di Siena.

    Le biccherne più antiche raffigurano il camarlengo al lavoro o gli stemmi dei provveditori. Col tempo diventano sempre più elaborate e vennero commissionate a famosi artisti come Ambrogio Lorenzetti, Simone Martini, Domenico Beccafumi e molti altri che oggi riempiono la Pinacoteca Nazionale di Siena.

    In seguito, a partire dalla metà del 15° secolo, non furono più dipinte le copertine dei registri, ma vennero commissionati veri e propri quadri da appendere alle pareti dell'ufficio quando il camarlengo ed i provveditori lasciavano la carica: possiamo così ammirare dipinti di famosi artisti come Sano di Pietro, Francesco Vanni, Ventura Salimbeni e Francesco Rustici detto "il Rustichino".

    Le raffigurazioni si ispirano a motivi religiosi, avvenimenti cittadini, episodi politici o battaglie combattute dalla Repubblica e, dopo l'annessione a Firenze, alle vicende dei Medici. Particolarmente curiosa è la rappresentazione di San Galgano con la spada nella roccia.

Pergamene e Codici miniati

    Nella seconda parte del museo, detta Mostra Documentaria, sono esposti pezzi unici a livello nazionale, che abbracciano un'arco di tempo dal VII al XVIII secolo.
    Possiamo ammirare:
    - la più antica pergamena conosciuta (anno 735/736), proveniente dal monastero di Abbadia San Salvadore sul Monte Amiata (l'Archivio di Stato conserva 60.000 pergamene);
    - bellissimi codici miniati, come il cosiddetto Caleffo dell'Assunta (1338);
    - testimonianze sui grandi Santi senesi: (Santa Caterina da Siena e San Bernardino da Siena;
    - antichi documenti sul Palio di Siena;
    - la mostra Dantesca, con documenti sui personaggi della Divina Commedia o legati al sommo poeta, come il testamento di Giovanni Boccaccio, in onore della Città del Sì.

Informazioni turistiche

LUOGO
     Archivio di Stato di Siena
     Palazzo Piccolomini
     Via Banchi di Sotto, 52

ORARIO MUSEO BICCHERNE
     dal lunedì al sabato, escluso festivi
     Ingressi programmati ore 9.30, 10.30, 11.30

COSTO INGRESSO
     gratuito

REGOLAMENTO
     I visitatori vengono accompagnati da un custode
     Vietate riprese foto/video

RECAPITI
     Archivio di Stato Siena
     tel 0577-247145
     http://archiviostato.si.it

Gli orari possono aver subito variazioni.

© Copyright 2012-2014 Fabio Gori