IL PARCO SCULTURE DEL CHIANTI

Il parco sculture a due passi da Siena

    Il Parco Sculture del Chianti, nei dintorni di Siena, offre ai visitatori un'esperienza molto particolare: lungo un facile sentiero nel bosco di querce, 25 artisti di fama internazionale hanno realizzato altrettante sculture d'arte contemporanea perfettamente inserite nell'ambiente.

    In Toscana esistono altri musei all'aria aperta, ma il Parco Sculture del Chianti si differenzia perchè qui le opere sono state realizzate da artisti diversi, provenienti dai cinque continenti, e quindi si presentano con una grande varietà di materiali, forme e pensieri.
    Inoltre, ogni opera è site-specific, cioé è stata creata dall'artista dopo aver visitato il luogo: questo rende totale il legame con l'ambiente circostante, con le piante, i suoni, i colori, la luce ed ogni altro elemento della natura.
    Molte opere, infine, sono interattive: si percorrono, si ascoltano oppure sono un punto di osservazione dal quale guardare il mondo circostante.
    Un'arte "ragionata" dunque, frutto di riflessioni che traspaiono chiaramente dalle opere.

    Il Parco Sculture del Chianti dispone anche di un anfiteatro, che nei mesi estivi ospita serate musicali, e di un Art Shop, con opere d'arte da utilizzare come esclusivi oggetti d'arredamento.

    Il Parco Sculture, aperto nel 2004, si trova nel Chianti senese, presso Pievasciata, il borgo d'Arte Contemporanea con installazioni lungo le strade che preannunciano il Parco. Dista 15 km da 23 km dall' Agriturismo La Torretta, dal quale si raggiungono facilmente anche gli altri parchi artistici della provincia.

Le opere e gli artisti del parco sculture

       Pilar Aldana-Méndez (Colombia), La Trappola del Tempo (The Time Trap)
       Neal Barab (USA), Twist
       Xavier Barrera Fontenla (Argentina), Per la libertà di stampa (Por La Libertad de Prensa)
       Dominic Benhura (Zimbabwe), Il Salto della Cavallina (Leapfrog)
       Mauro Berrettini (Italia), La Pietra Sospesa
       Nicolas Bertoux (Francia), Angolo di Bosco Bianco (Coin de Bois Blanc)
       Benbow Bullock (USA), Omaggio a Brancusi (Homage to Brancusi)
       Roberto Cipollone detto Ciro (Italia), Chianti
       William Furlong (Inghilterra), Lontano dal Sentiero Battuto (Off The Beaten Track)
       Anita Glesta (Australia), Dialogo (Dialogue)
       Kim Hae Won (Corea del Sud), Isola (Island)
       Heidar Yasmina (Egitto), La foglia che cade (The Falling Leaf)
       Vincent Leow (Singapore), La Fabbrica del Latte (Milk Factory)
       Cor Litjens (Paesi Bassi), Edificio Incompiuto (Unfinished building)
       Federica Marangoni (Italia), Arcobaleno colpito
       Kei Nakamura (Giappone), La Casa Nel Bosco (The House in the Wood)
       Johannes Pfeiffer (Germania), Confine (Limes)
       Ursula Reuter Christiansen (Danimarca), Il Ponte Blu (The Blue Bridge)
       Jeff Saward (Inghilterra), Il Labirinto di Vetro (The Glass Labyrinth)
       Jaya Schuerch (Svizzera), Divergenza Armonica (Harmonic Divergence)
       Dolorosa Sinaga (Indonesia), Fede e Illusione (Faith and Illusion)
       Cristoph Spath (Germania), Equilibrio (Balance)
       Kemal Tufan (Turchia), La Chiglia (The Keel)
       Costas Varotsos (Grecia), Energy (Energia)
       Adriano Visintin (Italia), Xaris

Serate Musicali all'Anfiteatro

    Il Parco Sculture del Chianti dispone dell' "Amphitheatre", un suggestivo anfiteatro che nei mesi estivi ospita serate musicali.

    Si tratta di una vera e propria anfiscultura: le quinte sono in granito nero dello Zimbabwe e in marmo bianco di Carrara, delle cave Michelangelo. I gradoni ed il palcoscenico sono rivestiti da lastre di lava. Perfino i biglietti sono in Marmo di Carrara.

Il Borgo d'Arte Contemporanea

    Le opere d'arte non si trovano solo nel Parco Sculture: il vicino paese di Pievasciata sta infatti diventando un Borgo d'Arte Contenporanea.
    Il progetto consiste nell'installazione di una dozzina di opere d'arte lungo le strade del paese e le strade di accesso, con l'obiettivo di rendere più attraente il territorio, una iniziativa nata dalla collaborazione tra Regione Toscana, Provincia di Siena, Comune di Castelnuovo Berardenga e Associazione Culturale Amici del Parco.
    Ad oggi le opere installate sono dieci, a firma di Massimo Turato, Peperoni, Edi Susilo, Sandro Bessi, Fabio Zacchei, Piero Giadrossi, Elia Casini, Antonella Farsetti, Yu Zhaoyang, Eric Tito Villegas.

Informazioni turistiche

LUOGO
    Chianti Sculpture Park
    località Fornace - frazione Pievasciata (Castelnuovo Berardenga)
    0577-357151
    www.chiantisculpturepark.it

ORARIO
    tutti i giorni
    dalle 10:00 fino al tramonto (fino alle 18:00 i martedì da giugno ad agosto)
    Da novembre a marzo consigliato telefonare prima della visita 0577-357151

COSTO INGRESSO AL PARCO
    - intero € 10,00
    - ridotto € 5,00 (under 16)
    - visita guidata € 25,00 (prenotazione obbligatoria)
    Durante gli spettacoli non ß possibile visitarlo (dalle ore 18:00 i martedì da giugno ad agosto).

APERTIVO IN GALLERIA O NEL PARCO
    - aperitivo € 5,00
    - aperitivo rinforzato € 7,50

COSTO INGRESSO PER IL CONCERTO ALL'ANFITEATRO
    Serate musicali.
    Da giugno ad agosto, ogni martedì, ore 19:00.
    Costi: intero   € 10,00; ridotto € 7,50 (under 16).
    La biglietteria apre mezz'ora prima dei concerti.
    In caso di pioggia, il concerto si tiene nella Fornace.

COSTO INGRESSO CUMULATIVO PARCO + CONCERTO
    - intero € 15,00
    - ridotto € 10,00 (under 16)

ALTRI PARCHI SCULTURE A SIENA
   Selva di Sogno / Dreamwoods, il parco di pietra (Montagnola Senese) (offerta libera)
   Bosco della Ragnaia (Crete Senesi) (ingresso libero)
   Parco dell'Acqua (Rapolano Terme) (ingresso libero)
   Site Transitorie (Crete Senesi) (passeggiata libera)

© Copyright 2005 Fabio Gori

br/>